Sabato 21 febbraio dalle ore 19.00 avrà luogo la VI Edizione della festa della lingua portoghese, un evento organizzato in occasione della Celebrazione della Giornata internazionale della lingua madre, che dal 1999 è stata istituita dall’UNESCO per salvaguardare e diffondere il plurilinguismo. L’evento si svolgerà presso la Casa del Quartiere di San Salvario, via Oddino Morgari 14, Torino.
Lusotopie_2015
Il paese focus della manifestazione quest’anno è il Mozambico.

Si inizia alle ore 19.00 con l’inaugurazione della mostra “Estou a chegar”: Mozambico la gente e i passaggi, fotografie di Amade Miquidade, foto-giornalista mozambicano.
A seguire aperitivo lusofono per gustare piatti tipici del Mozambico.
In seguito avrà luogo la presentazione del libro “L’abbecedario della nostra dipendenza: una lettura critica del discorso sullo sviluppo, il caso del Mozambico”, di Elisio Macamo, sociologo mozambicano, professore di Studi Africani presso l’Università di Basilea. Introduce la dottoressa Carla Inguaggiato del Centro per la Formazione alla Solidarietà Internazionale. L’Autore interverrà via Skype.

Durante l’evento saranno a disposizione libri di scrittori mozambicani e di altri paesi di lingua portoghese, grazie alla collaborazione con la Libreria Trebisonda. Inoltre ci sarà l’occasione di assistere alla performance di poesie e racconti di scrittori mozambicani letti da Teresa Noronha Feio.
Infine verrà presentato il Progetto “Spazio Mozambico” per la prima partecipazione del Mozambico al Salone Internazionale del libro di Torino.
A conclusione una breve sessione di Dj set.

L’evento ha l’obiettivo di stimolare e favorire l’interazione tra i lusofoni (di lingua portoghese) e chi parla la lingua italiana, costruendo un rapporto di forte scambio interculturale nel rispetto delle diversità.

L’iniziativa è organizzata dall’Associazione degli  Amici dell’Africa – AfricaQuerote e Tu-Cá-Tu-Lá,  Associazione Culturale Italo-Portoghese .

Ci trovi anche su Facebook

Sabato 21 febbraio, alle 22, presso la casa dei Quartiere di San Salvario, si svolgerà la presentazione del progetto “Spazio Mozambico” ideato e promosso dall’associazione AfricaQuerote che riguarda la prima partecipazione del Mozambico al Salone internazionale del Libro di Torino.Salone del libro
Lo “Spazio Mozambico” sarà un luogo al interno del salone del libro, in cui verranno esposti libri di scrittori mozambicani, tradotti in italiano, ed anche altri materiali attraverso il quale sarà possibile presentare la tradizione letteraria e il potenziale culturale e turistico del Mozambico.
Un altro obiettivo dello “ Spazio Mozambico” è quello di, attraverso la partecipazione al “International Book forum per lo scambio dei diritti editoriali” nel contesto del salone del libro, di non solo cercare di promuovere un incremento delle traduzioni dei libri degli scrittori mozambicani, ma anche di offrire nuove occasioni di dialogo e confronto, attraverso la letteratura.
All’interno del “Spazio Mozambico” si prevede la presentazione di libri e l’ organizzazione di incontri con scrittori mozambicani.
A titolo di esempio si prevede la realizzazione della conferenza dal titolo “Poesia Contemporanea Mozambico: dalla oralità alla scrittura, cantando la quotidianità” alla quale parteciperanno alcuni poeti mozambicani.

6ª Edizione della Festa della Lingua Portoghese.
Il paese focus dell’edizione: Mozambico.

Data e ora: SABATO 21 Febbraio, dalle ore 19.00
Luogo: Casa del Quartiere di San Salvario| via Morgari 14| Torino.
Organizzazione: La iniziativa è organizzata dalle associazione amici dell’Africa- AfricaQuerote, associazione culturale italo-portoghese Tu-Cá-Tu-Lá.

Inaugurazione: sabato 21 febbraio 2015, ore 19, Casa del Quartiere di San Salvario, via Oddino Morgari 14, Torino.

mozambico_Amade Miquidade

Nell’ambito della V Edizione della festa della lingua portoghese, un evento organizzato in occasione della Celebrazione della giornata internazionale della lingua madre, Africa Quero-te, Associazione degli Amici dell’Africa, e Tu-Cá-Tu-Lá, Associazione Culturale Italo-Portoghese, organizzano la mostra“ Estou a chegar: Mozambico la gente e i passaggi“. Fotografie di Amade Miquidade, foto-giornalista mozambicano.

La mostra è un invito a conoscere il Mozambico attraverso i volti di chi ci vive e ci abita, lontano dalle mete turistiche abituali.
L’espressione “estou a chegar” significa letteralmente “sto arrivando”, ma non si tratta dell’invito tipico degli spot promozionali turistici: in questo caso il titolo della mostra e le immagini esposte vogliono invece suggerire l’idea che in quei luoghi e paesaggi ci sia qualcuno che ci aspetta, infatti NOI spesso avvertiamo che stiamo arrivando solo quando c’è qualcuno che ci aspetta.

Tuttavia “estou a chegar” non viene usato soltanto quando si arriva ma anche quando si parte: in Mozambico infatti, quando un appuntamento ritarda, chi parte ci avvisa dicendo ancora “estou a chegar“. Le immagini di Amade Miquidade ci suggeriscono quindi che in Mozambico anche i luoghi e le persone ci stiano aspettando per farsi conoscere e in poco tempo diventare parte della nostra memoria.
Secondo l’autore la mostra non è dunque soltanto un invito ad andare e conoscere il Mozambico, ma “vuol essere una dichiarazione di propositi e
intenti…”    Amade Miquidade

L’esposizione sarà visitabile fino al 28 febbraio 2015 con il seguente orario: dalle 9:00 alle 24:00 dal lunedì al giovedì e la domenica; dalle 9:00 alle 2:00 venerdì e sabato.

L’esposizione è organizzata nell’ambito della 6ªEdizione-Festa della Lingua Portoghese| Torino-2015

Data e ora: SABATO 21 Febbraio, dalle ore 19.00
Luogo: Casa del Quartiere di San Salvario| via Morgari 14| Torino.
Organizzazione: La iniziativa è organizzata dalle Associazione Amici dell’Africa- AfricaQuerote, Associazione Culturale Italo-Portoghese Tu-Cá-Tu-Lá.

Nell’ambito della V Edizione della festa della lingua portoghese, un evento organizzato in occasione della Celebrazione della giornata internazionale della lingua madre l’Africa Quero-te, Associazione degli Amici dell’Africa, e Tu-Cá-Tu-Lá, Associazione Culturale Italo-Portoghese, organizzano la presentazione del libro “L’abbecedario della nostra dipendenza : una lettura critica del discorso sullo sviluppo: il caso del Mozambico, di Elisio Macamo, edito dal Centro studi Erickson, 2013, Trento. foto

Con più di due terzi del bilancio dello Stato finanziato dall’esterno il Mozambico si considera sovrano per leggerezza linguistica. Nella tensione tra sovranità e sviluppo il paese risulta più un artefatto dell’industria dello sviluppo. Il confronto mette ad oggetto le modalità attraverso le quali la cooperazione internazionale produce, tramite il suo intervento, entità chiamate paesi, che guadagnano il loro posto nel mondo per mezzo della loro suscettibilità all’intervento esterno, secondo i dettami del gergo sviluppista. Lo sguardo sarà critico, interpellando il significato di “sovranità” in un contesto di cooperazione internazionale allo sviluppo.
Interviene
Elisio Macamo, sociologo mozambicano associato all’Università di Bayreuth (DE), è attualmente professore di Studi Africani presso l’Università di Basilea (CH), dove è anche direttore del Centro di Studi Africani e coordinatore del dottorato e del master in Studi Africani. Le sue aree principali di ricerca sono la sociologia del rischio, la tecnologia nel quotidiano, la cultura politica e i metodi qualitativi di ricerca. L’autore interverrà attraverso collegamento Skype.    Elisio
A cura di
Carla Inguaggiato, PhD in “Local Development and Global Dynamics”, Università di Trento e ricercatrice presso il Centro per la Formazione alla Solidarietà Internazionale, Trento

Data e ora: SABATO 21 Febbraio, dalle ore 19
Luogo: Casa del Quartiere di San Salvario| via Morgari 14| Torino.
Organizzazione: La iniziativa è organizzata dalle associazione amici dell’Africa- AfricaQuerote, associazione culturale italo-portoghese Tu-Cá-Tu-Lá

2009

2009

2010
Per diversi motivi la manifestazione non si è svolta.

2011

2011

2012

2012

2013

2013

2014

2014

Festa della lingua portoghese 2014

Posted: February 8, 2014 in Iniziative

Sabato 22 febbraio dalle ore 18.30 avrà luogo la V Edizione della festa della lingua portoghese. Si tratta di evento organizzato in occasione della Celebrazione della giornata internazionale della lingua madre che dal 1999 è stata istituita dall’UNESCO, per salvaguardare e diffondere il plurilinguismo. L’evento si svolgerà presso la Casa del Quartiere di San Salvario, via Oddino Morgari 14, Torino.

Il paese focus della manifestazione quest’anno sarà l’Angola. L’evento inizierà con un’introduzione al paese realizzata da un rappresentante dell’Associazione degli Angolani Residenti in Italia (AARI), intervallata da alcuni interventi del gruppo di Capoeira Angola N’golo dell’associazione ASAI.

Si procederà poi alla presentazione del libro ”La ballata dei sognatori – Breve antologia del racconto angolano” interverrà ilProf. Giorgio De Marchis dell’Università Roma Tre e traduttore dello scrittore angolano José Eduardo Agualusa.

Durante l’evento ci sarà un quiz sulla lingua portoghese e i vincitori verranno premiati. Inoltre sarà possibile consultare e acquistare alcuni libri di scrittori angolani e di altri paesi lufosofoni messi a disposizione dalla Libraria Trebisonda.

A seguito della presentazione del libro ci sarà l’aperitivo.                                  Lusotopie_2014

Per concludere la manifestazione ci sarà un breve corso di kizomba (ballo angolano) e poi una sessione di Dj set a tema.

L’evento ha come obiettivo quello di stimolare e favorire l’interazione tra chi parla la lingua portoghese e quelli che parlano la lingua italiana, costruendo un rapporto di forte scambio interculturale nel rispetto delle diversità.

L’iniziativa è organizzata dalle associazioni Africa Quero-te – Associazione degli amici dell’Africa- e Tu-Cá-Tu-Lá – Associazione culturale italo-portoghese.

Data e ora: SABATO 22 Febbraio 2014, dalle ore 18.30.

Luogo: Casa del Quartiere di San Salvario, via Oddino Morgari 14, Torino.

Qui trovi  l’EVENTO SU FACEBOOK

Benvenuto 2014!

Posted: January 2, 2014 in Iniziative

Cari amici\amiche
il 2013 è stato per la nostra associazione, AfricaQuerote, un anno importante per diversi motivi. Due in particolare ci stanno molto a cuore:  Image
• Dopo più di 4 anni di attività come un gruppo informale, finalmente la nostra associazione è stata ufficialmente registrata; 
• Un nuovo ambizioso progetto ha preso il via grazie al supporto dei nostri membri e amici: il festival del cinema africano MoveAfrica, il cui successo è stato così straordinario da donarci la giusta dose di entusiasmo e determinazione che abbiamo immediatamente investito nella preparazione della nuova edizione.
Per il 2014 speriamo di migliorare ed incrementare le nostre attività.  Per farlo avremo bisogno del tuo supporto.
Infine, contando sulla tua partecipazione, desideriamo riaffermare il nostro impegno nel cercare di essere uno spazio in cui gli amici dell’Africa si possano incontrare per imparare, riflettere e creare nuove idee a sostegno del continente.
I nostri più calorosi auguri per l’anno che verrà!
Il consiglio direttivo